Page 92 - Imparare a vivere la strada
P. 92

il plastico con i segnali stradali il disegno che illustra la banchinaSI aspetto l’autobus sul marciapiedevicino al palo della fermatadomanda rispostastravano il comportamento corretto e quello sbagliato. La presentazione era in un certo senso interattiva perché richiedevano ai presenti la presa di posizione su un comportamento che poi loro spiegavano se fosse giusto o sbagliato.Nella classe seconda che ha scelto La strada e le sue regole il lavoro dei bambini si concretizza nella realizzazione di una sorta di manuale del bravo pedone, dove i se- gnali vengono ripresi e interpretati nell’ottica di chi va a piedi: ci sono segnali che indicano zone in cui il pedone può muoversi tranquillo o protetto (zone pedonali o strisce) e segnali che indicano che questi privilegi cessano o che indicano zone vietate ai pedoni, ci sono poi segnali che gli automobilisti devono rispettare a vantaggio dei pedoni (stop, preannuncio di strisce, di presenza di scuole). La parte più interessante è quella in cui si suggerisce al bambino una serie di comportamenti non solo prudenti, ma anche rispettosi degli altri.90dove aspetto l’autobus?


































































































   90   91   92   93   94