Page 87 - Imparare a vivere la strada
P. 87

imparare a fruire della strada assieme agli altri2.6Barbara attenta!l’esperienza inizialePer sollecitare i bambini di quarta classe primaria a capire come la maggiore possibilità di muoversi da soli in città richiede non solo una maggiore attenzione, ma anche una più importante responsabilità nel gestire il proprio comportamento, gli agenti della Polizia Lo- cale – in un incontro in classe – proposero ai bambiniI.C. Divisione Julia – (TS) Scuola Primaria Ferruccio Dardiclasse tutor: IV A (19 alunni) classe partner: I A (20 alunni)Insegnante Monica Bertoni“La storia di Matilde”, una ipotetica coetanea che – in bicicletta – deve attraversare la città per partecipare alla festa di compleanno dell’amica Sofia. Il percorso si dispiega – alla stregua di unipertesto – in base alle risposte dei bambini, in situazioni di scelta multipla. Ogni bam- bino è invitato a decodificare le indicazioni della segnaletica stradale, a interpretarle correttamente e a assumere virtualmente il comportamento ritenuto corretto: se la scelta è esatta la storia prosegue, se è errata si ritorna alla situazione precedente. La storia è stata realizzata dalla Polizia Locale sia in versione cartacea che in versione informatica.Questi ragazzini stavano effettuando un gioco, perché così lo vivevano, ma in realtà stavano elaborando una profonda riflessione metacognitiva.Il fatto di prevedere possibili risposte alter- native, di anticipare la conseguenza di due com- portamenti diversi può sollecitare questi bambini a riflettere – in una situa- zione di simulazione – sul fatto che ogni comporta- mento della persona ha un effetto, corretto o sba- gliato, e di esso e delle sue conseguenze la persona è responsabile.Pag. 1Pag. 18Pag. 8Pag. 21Pag. 14Pag. 17Pag. 15Pag. 10percorso a risposta multipla85


































































































   85   86   87   88   89