Page 60 - Imparare a vivere la strada
P. 60

Alla fine – stilata la classifica – tutti i piccoli furono sottoposti a un test individuale con la struttura vero/falso per una verifica di quanto acquisito: il modello scolastico veniva ripreso solo in questo momento finale.1.5lancio il dado mi muovo sul percorso e risolvo un quizla progettazione e la preparazioneIl secondo gruppo di ragazzini – per l’incontro con i più piccoli – predispose invece un gioco simile al gio- co dell’oca, dove ogni giocatore tirava il dado, ma per conquistare la casella occupata doveva rispondere correttamente a un quiz relativo alle regole di com- portamento che il pedone, il ciclista o l’automobilista dovevano applicare in specifiche situazioni. Importante anche in questo caso – per la riflessionemeta cognitiva dei grandi – le discussioni che hanno accompagnato la scelta delle diverse situazioni e l’individuazione deimodi di agire più idonei.58I.C. Duino-Aurisina – (TS) Scuola secondaria inf. de Marchesetti*Scuola Primaria Dante Alighieri *classe tutor: II (15 alunni)classe partner: IV (16 alunni) Insegnante: Cristina Salvia.s. 2010-2011Altrettanto importanti per i più giova- ni le discussioni che seguivano le singole risposte dei giocatori. Il gioco era stato ipotizzato come gioco individuale, ma di fatto la partecipazione risultò corale: se il giocatore sbagliava o era impreciso nella risposta c’era sempre qualcuno che lo cor- reggeva o che gli suggeriva come ampliare la risposta o come migliorarla.Materiali consultabili sul DVDRiesamino che cosa hanno fattogiocatori impegnati• 1.4-1.5 CACCIA AL TESORO / LANCIO IL DADO – Presentazione dell’esperienza con immagini e commenti


































































































   58   59   60   61   62