Page 58 - Imparare a vivere la strada
P. 58

considerazioni di partenzaI ragazzini della scuola secondaria inferiore e quelli degli ultimi anni della pri- maria conoscono già da tempo i segnali stradali orizzontali e verticali e le regole comportamentali che ne conseguono. Se vivono in piccoli centri abitati iniziano a sperimentare la possibilità di spostarsi autonomamente, a piedi o in bicicletta, con problematiche diverse per una mobilità sicura.I bambini più giovani in questa fase di sviluppo potrebbero essere sensibilizzati gra- dualmente al riconoscimento dei pericoli, all’individuazione e alla messa in pratica delle norme comportamentali più utili per vivere in sicurezza l’ambiente e la strada. I più grandi potrebbero essere indotti a breve – quando guideranno il tanto ago- gnato motorino – ad assumere quello che potremmo definire un atteggiamento di attiva ricerca del rischio e delle sensazioni forti. In questo momento sarebbe opportuno attuare un’azione di prevenzione che li induca a riflettere su come una adeguata anticipazione del pericolo possa garantire una mobilità sicura at- traverso comportamenti corretti e responsabili.L’idea forte della sperimentazione qui di seguito descritta era che se i ragazzi più grandi si fosse proposti di aiutare i più giovani a riconoscere i pericoli della strada e i comportamenti – pertinenti e inopportuni – a essi correlati, di fatto sarebbero stati indotti indirettamente a riflettere a livello metacognitivo e personale sul rischio insito in certi loro comportamenti.la propostaEcco allora che – a livello sperimentale – si ritenne opportuno fornire ai ragazzi delle medie una opportunità per riflettere personalmente, senza darne alcun rendiconto a nessuno, sulla coerenza o meno del proprio comportamento con le regole delle strada a suo tempo apprese. I ragazzi avrebbero dovuto creare una situazione piacevole, non una lezione frontale, in cui parlare con i ragazzini della primaria sul comportamento corretto sulla strada. I ragazzi di due diverse classi accolsero con entusiasmo la pro- posta e predisposero due soluzioni diverse. Nel DVD è possibile vedere una breve presentazione del duplice impegno.56


































































































   56   57   58   59   60