Page 55 - Imparare a vivere la strada
P. 55

giocare con regole e segnali stradali1.1ISIS G.A. Pujati – Sacile (PN)vincitore ConcorsoSicuraMENTE 2011vincitore ConcorsoSicuraMENTE Insieme 2012Studenti:Benedetta Bolzan, Paola Cescon, Giada Nadalgiochi dell’oca), bensì con un incrociarsi di vie (con precedenze, sensi unici e divieti) e ogni giocatore-ciclista ha la possibilità di scegliere tra più percorsi alternativi per raggiungere la meta, sempre nel rispetto delle regole e dei segnali stradali. Ogni giocatore, oltre a tirare i dadi, può incor- rere, come nel monopoli, in imprevisti, obblighi e domande, nonché nella ruota rossa e verde che richiama la funzione del semaforo.la realizzazionegli elementi della scatola da giocostrada facendola progettazione e la preparazioneUn gruppo di tre studentesse di un Liceo Socio-Psico- Pedagogico lo scorso anno realizzò un gioco abbastan- za articolato con il duplice scopo sia di far apprendere in modo divertente – ai ragazzini di scuola primaria – le principali regole della strada sia di fornire loro un’occa- sione piacevole per recuperarle in situazioni specifiche e imprimersele nella mente.Il gioco si presenta come una sorta di monopoli che riproduce una zona cittadina, ma non con percorso unico ad anello (come nei classiciQuest’anno le stesse studentesse hanno realizzato un incontro con alcuni bambini della scuola primaria per verificare la funzionalità del gioco da loro elaborato e la sua validità formativa. Ritenendo che il gioco predisposto potesse risultare complesso per alcuni bambini meno competenti e con l’intento di mettere tutti a loro agio, predi- sposero per questo incontro anche un nuovo gioco – di impostazione più motoria che conoscitiva – intitolato Twister on the road, con le stesse regole del gioco originale, sostituendo però i cerchi colorati per il posizionamento di mani e piedi con tacche riproducenti i diversi segnali stradali.53


































































































   53   54   55   56   57