Page 122 - Imparare a vivere la strada
P. 122

po’ per complementarietà qualche bambino azzarda: allora il pavimento spinge verso avanti.Prendiamo al balzo questa affermazione e focalizziamo l’attenzione dei ragazzini sulla funzione del pavimento impostando per ora una osservazione sistematica dei risultati che otteniamo in situazioni diverse, cambiando una sola cosa alla volta. Una bambina, la nostra sperimentatrice, poggia una cassetta sul pavimento di linoleum dell’aula e la spinge per alcuni metri senza troppa difficoltà, poi inserisce dei pesanti raccoglitori nella cassetta e spinge nuovamente, ma decisamente con più fatica. Per- ché ora fa più fatica? Qualcuno azzarda che aumenta il peso nella cassetta, aumenta la risposta del pavimento.Ma è importante il tipo di pavimento, se è liscio o ruvido cambia qualcosa? Allora, nella nostra osservazione sistematica, andiamo alla ricerca di un pavimento più ruvido. Il cortile è ricoperto di ghiaia: spostare la cassetta vuota sulla ghiaia richiede uno sforzo maggiore di prima sul pavimento levigato, la cassetta piena esige uno sforzo davvero notevole. Qualcuno cerca di spiegare: il pavimento di ghiaia, pieno di dune e rughe, im- pedisce alla cassetta di scivolare. Davanti all’atrio della scuola c’è un pavimento di gres grezzo e ruvido, ma compatto e i ragazzini prevedono che lo sforzo per spostare la cas- setta sarà sicuramente minore su quei lastroni abbastanza lisci che non sulla ghiaia, ma richiede più sforzo che sul linoleum. La nostra sperimentatrice conferma le previsioni.ci spostiamo in cortile funzione del pavimento ruvidoAltra esperienza sistematica importante è quella in cui viene posto un canovaccio per terra sul pavimento liscio, vi si poggia sopra la cassetta e si chiede alla bambina- sperimentatrice di spingere: lo spostamento risulta più facile e si sposta anche il cano- vaccio. Il bambino può cogliere che lo straccio è a contatto sia col pavimento che con la cassetta: l’insegnante spiega che la forza che tiene legato lo straccio alla cassetta è maggiore, quella che lega lo straccio al pavimento è minore e per questo lo straccio si muove con la cassetta. Interessante l’osservazione spontanea di una bambina che afferma: se tiro lo straccio si muove anche la cassetta.120


































































































   120   121   122   123   124