Page 116 - Imparare a vivere la strada
P. 116

3.4proteggiamo la testaI.C. Iqbal Masih – (TS)Scuola Primaria e Scuola dell’InfanziaSandro Pertiniclasse tutor: IVclasse partner: grandi della scuola d’infanziaInsegnanti: Alessandra Taurisano, Barbara Zamolo, Anna Nastasiala preparazionela progettazioneI ragazzini di quarta classe – galvanizzati dall’esperien- za in palestra con i bimbi più grandi della scuola dell’in- fanzia – decisero di realizzare una nuova situazione, questa volta da effettuare in aula, dove avrebbero proprio insegnato ai loro nuovi amichetti.Scorrendo nuovamente le proposte fatte loro dai ragazzi grandi questa volta scelsero di affrontare la tematica della deformazione dei corpi.Quel palloncino pieno di farina adoperato per l’esperimento, che si deformava se veniva colpito da un peso o se cadeva sul tavolo, si trasformò presto nella loro fantasia nella testolina di un bambino che doveva essere protetta da possibili urti. Si giunse rapidamente alla decisione unanime che si sarebbe affrontato coi piccoli il discorso della funzione protettiva del casco e dell’importanza di usarlo correttamente.Eccoli allora all’opera a raccogliere una documentazione e poi predisporre con la LIM (Lavagna Interattiva Multimediale) una presentazione sull’uso del casco, che è possibile visionare nel DVD.LA DEFORMAZIONE DEI CORPImateriali:•  un sacchetto di nylon•  un palloncino•  farina quanto basta per riempire il palloncino•  un peso(ad esempio da 500 grammi)Situazione•  Si prende il sacchetto e lo si riempie con la farina, chiudendoloall'estremità con un elastico.•  Si ripete lo stesso procedimento con il palloncino e lo si chiudeall'estremità con un altro elastico.Cosa si fa e cosa succede?• •  •  • •  •  • lascia cadere sopra ilSi posiziona quindi il sacchetto su un tavolo e vi sipeso:il sacchetto si deforma, mentre il peso no.Si prende poi il palloncino e lo si lancia con forza sopra il tavolo.Si vede ora che il palloncino, cioè il corpo caduto, si è deformato mentre la superficie del tavolo è rimasta immutata.Da ultimo si prendono sia il palloncino che il sacchetto.Si posiziona il sacchetto sul tavolo e vi si lancia sopra il palloncino. In questo caso sia il palloncino che il sacchetto si sono deformati.Si può quindi affermare che nell'interazione fra due corpi, si può avere la deformazione di uno, dell'altro, oppure di entrambi.114


































































































   114   115   116   117   118