Page 113 - Imparare a vivere la strada
P. 113

pedone, passeggero e ciclista a braccetto con la fisicala realizzazioneIn palestra, per realizzare la prima terna di giochi, ogni bambino grande formò una coppia di gioco con un bambino della scuola d’infanzia.la strada dei palloniSpinta e attritoNei giochi “la strada dei cubi e dei palloni” ogni coppia deve spingere un grosso cubo o un grosso pallone lungo una stradina colorata tracciata sul pavimento, sbandando il meno possibile. I commenti alla ben diversa possibilità di seguire la riga nelle due situazioni sono numerosi e vengono utilizzati come spunto per i nuovi giochi.Nel gioco “spinta a coppie” il bambino grande è sedu-to a gambe divaricate, appoggiando il peso del corpo allebraccia (come quando si prende il sole sulla spiaggia); ilbambino piccolo si siede davanti all’amico appoggiandola schiena al suo torace e se ne sta fermo. Il grande deve spingerlo in avanti strisciando.la strada dei cubispinta a coppiespinta a coppielʼauto materassomovimento e equilibrioin busdue pedalila strada dei cubi... ... e dei palloniNella seconda terna di giochi dapprima i bambi- ni a coppie fanno rotolare un grosso pallone (la ruota dell’automobile): alternativamente uno lo spinge (acceleratore) e uno lo ferma (freno). Si sperimentano così gli effetti di due azioni diverse e contrapposte.Nel secondo gioco il pallone è sostituito da un carrellino costruito dai bambini su cui è posto un birillo. A ogni frenata o accelerata il birillo oscillao addirittura cade: vengono applicate allora delle “cinture di sicurezza” che aiutano il birillo a reggersi in piedi. Per finire il birillo è sostituito da un bambino vero. Un bambino della scuola d’infanzia si siede al centro di un materasso da palestra (automobile), quat-111


































































































   111   112   113   114   115