Page 109 - Imparare a vivere la strada
P. 109

pedone, passeggero e ciclista a braccetto con la fisicaQuesta esperienza li ha portati non solo a capire e assimilare quanto veniva loro spiegato dall’insegnante, ma li ha indotti a una rielaborazione e revisione a livello cognitivo delle loro conoscenze.la progettazione e la preparazioneNella fase preparatoria i ragazzi, lavorando in piccoli gruppi, hanno:• specificato gli argomenti importanti o interessanti da affrontare con i più piccoli(riflessione sulle conoscenze), individuando una decina di argomenti diversi;• individuato le forme ottimali per trasmetterli (riflessione sulle abilità), ricercando imateriali necessari e costruendo semplici strumenti;• predisposto altrettante situazioni di osservazione dove i principi teorici appresivenivano implementati concretamente;• definito l’ordine di presentazione delle situazioni in modo tale che ci fossero tral’una e l’altra dei passaggi logici che ne facilitassero la comprensione reciproca (2).In un momento successivo di riflessione si sono proposti di rileggere le conoscenze scientifiche apprese per interpretare fenomeni quotidiani legati alla strada e alle carat- teristiche strutturali dei veicoli, effettuando così una rilettura della realtà quotidiana attraverso la fisica, intesa come parte integrante e non marginale nella conoscenza della realtà che ci circonda.L’INERZIA DEI CORPI IN QUIETE materiali:•  una moneta•  un bicchiere•  un cartoncinoSituazioneSi prende il contenitore, si ritaglia un cartoncino di superficie maggioredell'apertura del contenitore e lo si appoggia sopra.Sul cartoncino si posiziona una moneta.Si tiene fermo con la mano sinistra il contenitore, si mette la mano destra sulcartoncino e lo si tira con un colpo secco, tenendolo parallelo alla superficie del banco.Cosa succede?La moneta rimane ferma, non segue il movimento del cartoncino su cui é appoggiata e cade nel contenitore.Ne ricaviamo che ...Questo accade perché, come afferma il principio di inerzia, un corpo fermo tende a rimanere tale, così come uno in movimento mantiene costante la sua velocità, a meno che non intervenga una forza.(2) Gli argomenti affrontati sono stati presentati nel seguente ordine: le forze agiscono in coppia, azione e reazione, la forza peso, la forza magnetica, la forza elastica, l’inerzia dei corpi in quiete, la deformazione dei corpi, un segreto delle forze, l’attrito, attrito radente e volvente107


































































































   107   108   109   110   111